"Non sapevo creare contenuti di valore..."
Poi ho scaricato questa guida
Condividi

Se Usi Un Popup Sul Tuo Sito, Leggi Questo Post

Di Matteo Gasparello

Con l’avvento dei Core Web Vitals, Google ha dichiarato guerra a quei popup scomodi ed invasivi che invadono le pagine web.

Ma cosa sono i Core Web Vitals?

I segnali web essenziali sono una serie di specifici fattori che Google considera importanti nell’esperienza utente di una pagina web.

Ad esempio, uno di questi tre fattori è l’interattività.

Ovvero?

Quanto tempo passa da quando la pagina si carica a quando il visitatore può interagire con la tua pagina web.

Se c’è un popup invadente che compare durante il caricamento della pagina, l’interattività con il contenuto viene compromessa.

Quindi in questo post, vedremo come utilizzare correttamente i popup, sia per non essere penalizzati da Google, che per ottenere allo stesso tempo tanti nuovi iscritti e leads.

Se preferisci leggere invece di guardare il video, il post continua qui sotto 👇

10 Semplici Regole Per Creare Contenuti Di Valore

Creare contenuti di valore non è difficile, se sai come farlo. Scarica la guida e scopri 10 consigli pratici da applicare subito.

Scarica la guida gratuita

Consiglio 1 - Aggiungi Un Timer

La prima cosa da fare è allo stesso tempo semplice e d’effetto.

Invece di far comparire il popup al momento in cui si carica la pagina, imposta un ritardo nella visualizzazione.

In questo modo il visitatore del tuo sito ha tempo di conoscerti e leggere un po’ i contenuti della tua pagina prima di vedere il popup, e questo può aumentare le conversioni.

Se ti stai domandando a quanto impostare il ritardo, ti consiglio di aprire analytics e di analizzare il tempo medio speso sulla pagina.

Per esempio, se il tempo speso a leggere i tuoi contenuti è in media di 4 minuti, imposta il ritardo per far comparire il popup ad 1 o 2 minuti, così da dare un po’ di tempo al lettore per farsi coinvolgere dal tuo contenuto.

Consiglio 2 - Exit Intent

Il problema con il consiglio che abbiamo appena visto è che il popup con ritardo va ad interrompere la lettura della tua pagina.

Per questo, ti consiglio di settare il tuo popup di modo che compaia solo quando il tuo visitatore muove il mouse fuori dalla finestra del browser per chiudere la tua pagina.

Praticamente è come se tu gli stessi dicendo: “vedo che hai finito di leggere, ma guarda che ho altri contenuti interessanti per te.”

In questo modo il popup non peggiora l’esperienza utente, ma la migliora e ti aiuta a costruire una connessione con il tuo lettore.

Ci sono almeno tre plugin che ti permettono di impostare un popup con exit intent.

I miei preferiti sono Mailchimp (direttamente dalle impostazioni dei popup), Sumo e OptinMonster.

Questo è uno dei miei popup con exit intent:

Consiglio 3 - Non Mostrare Sempre Il Popup

Immagina di aprire il tuo sito di news preferito, dove ti compare ogni volta lo stesso popup.

Cosa succede dopo qualche settimana?

Diventiamo ciechi al popup e lo chiudiamo in automatico, visto che è solo una seccatura.

Lo stesso succede per i popup del tuo sito, che siano ritardati o con exit intent.

Per ovviare alla cecità da ripetizione ti consiglio di mostrare il popup una volta alla settimana o meglio ancora una volta ogni 15 giorni.

Ricordati sempre che se vuoi creare una connessione profonda con i tuoi lettori non devi annoiarli ed infastidirli.

Ed un popup che compare ogni volta che un lettore visita il tuo sito non è una buona esperienza utente.

Quindi se rendi il tuo poup scarso, quando verrà visualizzato ci saranno maggiori probabilità che converta.

Consiglio 4 - Prova Un Popup Laterale 

Un popup non deve per forza essere un riquadro che compare in centro alla pagina e blocca la lettura del testo.

Puoi utilizzare una strategia più elegante per mostrare la tua offerta.

I vari plugin di popup ti permettono di impostare un piccolo riquadro che entra dal lato o dal fondo della pagina dopo che è stata visualizzata una certa percentuale della pagina.

Su Contenuti Digitali ho impostato uno di questi box di modo che compaia dopo che il lettore ha visualizzato almeno il 20% del contenuto.

Un popup di questo tipo non disturba troppo la lettura. Il lettore può continuare a leggere il contenuto e, se vuole, iscriversi alla mia newsletter dopo aver finito di visionare il mio articolo.

Consiglio 5 - Non Usare Un Popup

Il quinto consiglio per utilizzare correttamente i popup è quello di non utilizzare un popup.

Beh ovviamente se non usi un popup puoi utilizzare un’alternativa.

E come alternativa ti consiglio in questo caso un chatbot. 

Recentemente ho provato ManyChat, che non è altro che un bot installabile sul tuo sito che si connette al tuo account di Messenger o Instagram.

Ti consiglio di provarlo se la tua audience è su Facebook o Instagram.

In questo modo non starai aumentando gli iscritti alla tua newsletter, ma potrai comunque raggiungerli attraverso una delle varie app social che usano di solito.

I contatti che raccogli vengono aggiunti ad una lista di ManyChat e ogni volta che vuoi comunicare con la tua audience ti basterà inviare un messaggio direttamente dalla piattaforma di ManyChat.

I prime 1000 contatti sono gratis, quindi puoi provarlo senza problemi.

Consiglio 6 - Crea Una Pagina (Invece Di Un Popup)

Se i popup non ti convincono ancora, puoi direttamente creare una pagina con la tua offerta e promuoverla dall’header del tuo sito.

Mi spiego meglio.

Uno degli obiettivi del mio sito è quello di invitare i visitatori ad iscriversi alla mia newsletter.

Di conseguenza ho inserito un bottone in alto a destra in ogni pagina che si chiama appunto newsletter, e rimanda alla pagina di iscrizione alla mia lista.

Puoi vederla in azione cliccando qui (e già che sei, iscriviti alla newsletter così non ti perdi le mie prossime guide!)

Questo sistema è semplice, efficace e poco invadente.

Se il tuo principale obiettivo è quello di ottenere più iscritti al tuo canale Telegram, o magari di guardare un video relativo ai tuoi prodotti o servizi, puoi fare altrettanto.

Metti un link in bella vista in cima ad ogni pagina del tuo sito e tutti sapranno cosa vuoi da loro.

Consiglio 7 - Offri Qualcosa Di Concreto

Qualsiasi sia il tuo business, purtroppo i visitatori non faranno automaticamente quello che vuoi.

Per convincerli ad agire devi offrire loro qualcosa di concreto, utile e veloce da fare.

Se ci pensi un attimo, questo è il motivo per il quale i popup con gli sconti funzionano benissimo.

Ti iscrivi alla newsletter ed ottieni qualcosa di concreto e utile in maniera veloce.

Purtroppo però chi si iscrive ad una newsletter solo per avere uno sconto non è molto interessato a quello che hai da dire, ma solo a risparmiare, e potrebbe cancellarsi alla prima occasione.

DI conseguenza ti consiglio di pensare a qualcos’altro che offra valore senza compromettere i tuoi ricavi.

Se vendi scarpe da corsa potresti fornire nel tuo popup una guida per scegliere le scarpe da corsa migliori.

In questo modo stai educando il visitatore. Non sei semplicemente un altro ecommerce di scarpe, ma una risorsa utile che li porta più vicini al loro obiettivo (in questo caso correre meglio senza slogarsi una caviglia).

Prima di creare un popup, che sia per il mio sito o per quelli dei miei clienti, mi fermo a pensare cosa vogliono realmente i clienti.

Poi creo un contenuto utile attorno al loro bisogno e lo offro nel mio popup.

In conclusione

In questo post abbiamo visto 7 consigli utili per migliorare le performance dei popup del tuo sito.

Quale consiglio ti è piaciuto di più e quale applicherai per primo?

Fammelo sapere con un commento qui sotto (non serve registrazione).

Se ti è piaciuto questo post e vuoi vederne altri in futuro, puoi anche iscriverti alla newsletter.

10 Semplici Regole Per Creare Contenuti Di Valore

Creare contenuti di valore non è difficile, se sai come farlo. Scarica la guida e scopri 10 consigli pratici da applicare subito.

Scarica la guida gratuita