"Non sapevo creare contenuti di valore..."
Poi ho scaricato questa guida
Condividi

Guida alla Content Curation: Come Pubblicare Più Contenuti Di Valore In Meno Tempo

Di Matteo Gasparello

La content curation può salvare la tua prossima campagna di content marketing.

Infatti, la content curation è quel processo di raccolta, selezione e condivisione dei contenuti creati da altre persone.

Grazie alla content curation (detta anche “cura dei contenuti”) avrai sempre qualcosa da dire alla tua audience.

Potrai insomma comunicare di più, e meglio.

Vuoi vedere come creare una strategia di content curation semplice ed efficace?

Continua a leggere.

Indice

  1. Perchè la content curation è utile
  2. Come trovare contenuti da curare
  3. Come utilizzare i contenuti trovati
  4. Conclusione (e approfondimenti)

10 Semplici Regole Per Creare Contenuti Di Valore

Creare contenuti di valore non è difficile, se sai come farlo. Scarica la guida e scopri 10 consigli pratici da applicare subito.

Scarica la guida gratuita

Perchè la content curation è utile?

La content curation apporta diversi benefici (anche mentali!) a te e alla tua strategia di content marketing.

Ti aiuta ad avere cose da dire quando sei all’inizio…

So bene qual’è il problema di chi si approccia per la prima volta al mondo dei contenuti:

“Non so cosa dire! Di cosa parlo nel mio blog e nei miei profili social?”

Ebbene, con la content curation questo problema è bello che risolto.

Qualsiasi sia il tuo settore, troverai sempre dei contenuti di qualità scritti da altri che potrai ricondividere.

Questa strategia è ottima quando sei all’inizio per due motivi:

  1. Cominci a farti un’idea di quali argomenti sono più interessanti
  2. Ti fai notare dagli esperti del tuo settore.

Immagina che ti piacciono i cani e vorresti aprire un blog di successo o un profilo Instagram sui nostri amici a quattro zampe.

Cosa fai?

Beh puoi condividere foto del tuo cane come faccio io con Phoebe...

Ma puoi anche ricondividere i contenuti di addestratori esperti che hai trovato interessanti.

Ti aiuta a risparmiare tempo se sei già un esperto

Se invece già crei contenuti con regolarità sai bene che bisogna sfamare l’algoritmo con una certa frequenza per non rischiare di finire nel dimenticatoio.

Le alternative sono due:

  1. Ti spremi come un dannato fino a quando collassi
  2. Integri i contenuti di altri nella tua strategia

In questo modo riesci a pubblicare più di frequente senza andare via di testa e allo stesso tempo continuare a fornire un valore aggiunto per i tuoi seguaci.

Vedremo una strategia pratica (e un mini caso di studio) al punto tre di questa guida, più sotto.

Ti aiuta a stabilirti come un leader

Uno dei vantaggi della content curation è che agisce come un filtro: lasci fuori contenuti di bassa qualità ed aiuti a promuovere contenuti di valore.

Visto che riesci ad identificare e promuovere solo contenuti di esperti nel tuo settore, chi ti segue comincerà, di riflesso, a pensare che anche tu sia un leader nella tua nicchia.


Come trovare contenuti da curare

Bene ora che sappiamo perchè la content curation è importante, è ora di trovare contenuti interessanti da integrare nella tua strategia di content!

Usa degli strumenti appositi

Ci sono diversi strumenti che ti permettono di ricercare e filtrare i migliori contenuti del web.

Il primo è il Web Content Analyzer di Buzzsumo.

Ti basta ricercare l’argomento che tratti tu e scegliere “Italian”.

Otterrai una lista degli articoli più condivisi nel web negli ultimi 12 mesi che menzionano la tua parola chiave, ordinati per il numero totale di condivisioni sui social:

Puoi anche utilizzare il Content Explorer di Ahrefs che funziona in una maniera simile, ma che ti da anche informazioni sul traffico organico dei contenuti che hai trovato.

Se vuoi sapere come utilizzare meglio Ahrefs e Buzzsumo per la ricerca di idee di contenuti, questa è la guida che fa per te.

Iscriviti a newsletter del tuo settore

Quando ti iscrivi alle newsletter degli esperti del tuo settore, oltre a rimanere informato sugli ultimi trend e guide del tuo settore, puoi ottenere tantissimi contenti per la tua strategia di content curation!

Immagina di essere interessato al mondo del content marketing.

Cosa puoi fare?

Beh potresti ricercare gli esperti di content e troverai anche la newsletter di Contenuti Digitali ;)

Dopo esserti iscritto, vedrai che solitamente una volta alla settimana condivido un nuovo contenuto.

Se ti piace, potresti includerlo tra i contenuti che curi.

Trova contenuti sui social

Ok, è inutile nasconderlo...

Quando siamo al bagno passiamo il tempo sui social.

Ma che tu sia al bagno o no, perchè non usare il tuo tempo sui social in maniera produttiva?

Io ti consiglio di farti una lista (sempre aggiornata) di contenuti che hai visto sui social e che trovi interessanti.

Anche se non sai ancora come usarli, una lista del genere ti potrà essere utile quando sarai a corto di idee.

Quando trovo una idea interessante, la aggiungo semplicemente a Pocket con un tag e quando ne avrò bisogno sarà lì ad aspettarmi.

Cura i contenuti degli esperti del tuo settore

Poco fa abbiamo visto come utilizzare Buzzsumo per ricercare possibili angoli di uno specifico argomento.

Ad esempio, cerco “mare” e trovo i migliori articoli che parlano del mare.

Ma se voglio ampliare le mie vedute e trovare argomenti diversi, posso ricercare e curare i contenuti degli esperti.

Infatti un esperto solitamente non è monotematico e non parla sempre della stessa cosa.

Riprendendo l’esempio che abbiamo visto all’inizio, se sei un amante dei cani potresti ricercare i siti di esperti di cani, o di allenatori canini, e inserire nel tuo calendario editoriale alcuni dei loro contenuti che ti piacciono di più.

Ti basterà solo, di quando in quando, andare sul loro blog e vedere di cosa stanno parlando.

Come curare i contenuti trovati

Direi che abbiamo catalogato abbastanza idee, giusto?

Ora è arrivato il momento di curare quanto abbiamo trovato.

Vediamo i modi migliori per farlo.

Condividi sui social i contenuti trovati

Questa è senza ombra di dubbio la strategia più semplice.

Curare i contenuti degli altri ti dà quella spinta a partire quando “non sai cosa dire” e ti aiuta a riempire i giorni vuoti quando proprio non hai idee.

Ma mi raccomando, non mettere solo un link al contenuto che hai trovato.

Dì la tua! Argomenta e spiega perchè il contenuto che stai curando è interessante.

Una persona che fa un ottimo lavoro su Linkedin è Raffaele Gaito.

Ogni settimana infatti Raffaele condivide l’offerta della settimana, ovvero uno strumento che secondo lui è utile per la sua audience.

Ha creato lui questi strumenti?

Assolutamente no.

Ha una lista sempre aggiornata di strumenti e ogni settimana gli basta condividere uno di questi strumenti con i suoi lettori.

In 5 minuti può preparare e condividere un post su Linkedin e dedicarsi ad altro, che sia lavorare con i clienti o scrivere un titolo interessante per la sua prossima guida.

Crea un articolo lista

Curare le risorse di altri all’interno dei tuoi contenuti può essere un’ottima strategia quando non hai troppo tempo per creare una guida da zero, o quando vuoi “premiare” con un link i creatori di contenuti utili.

Un “articolo lista” non è altro che un articolo che pubblichi sul tuo sito e che include link a tante risorse che hai trovato utili.

Come forse saprai, in passato ho pubblicato una raccolta di 108 strumenti gratuiti di marketing gratuiti.

Questo è stato un lavoro di content curation vero e proprio, visto che ho raccolto più di 100 strumenti interessanti e li ho divisi in categorie.

Se non hai 108 contenuti da curare, non preoccuparti.

Puoi semplicemente fare una lista di 10 o 15 contenuti che hai trovato utili sullo stesso argomento, e descriverli brevemente nel tuo “post lista”.

Invia una newsletter di contenuti curati

Lo stesso ragionamento lo puoi applicare alla tua newsletter.

Immagina di inviare una newsletter ogni mercoledì…. ma questo mercoledì non hai nulla da dire. Nella tua testa c’è il vuoto più totale.

Puoi benissimo aprire Pocket (o qualsiasi altro sito dove hai raccolto i vari link di contenuti altrui) ed estrarre 5 o 6 link dello stesso argomento che ti sembrano interessanti.

Invia una newsletter ai tuoi iscritti con questi contenuti ed è fatta.

Qualche mese fa ho inviato una newsletter in cui, dopo una breve introduzione, ho incluso dei link a diversi casi di studio che mi sembravano interessanti.

Tempo totale di lavoro? Probabilmente 20 minuti.

Includi le risorse curate nelle tue guide di “tutti i giorni”

Puoi anche usare la content curation come un modo per aiutare i tuoi lettori a saperne di più su uno specifico argomento.

Ecco quello che devi fare:

1 / Scrivi un articolo come fai di solito. Dai il 100% e cerca di aiutare il tuo lettore il più possibile

2/ Includi link e citazioni di altre persone nel tuo contenuto.

Per darti un’idea da implementare subito, quando ho pubblicato una guida per aumentare le visite di un sito web sapevo bene che un aiuto esterno avrebbe potuto fornire più valore ai miei lettori.

Per questo ho coinvolto Giacomo Garufi, che ha curato per me alcune risorse che gli hanno permesso di aumentare il traffico del sito della sua azienda.

Il risultato?

Ho incluso delle strategie che non conoscevo nemmeno io, e questo è stato un grande valore sia per i miei lettori, che per me stesso.

Crea un articolo del blog attorno ad una risorsa curata

Se uno dei contenuti che hai deciso di curare è dettagliato e ti offre diversi spunti per dire la tua sull'argomento, puoi creare una risorsa da pubblicare sul tuo sito riprendendo i concetti che hai imparato da altri.

Per farti un esempio pratico, qualche settimana fa ho pubblicato una infografica che spiega come scrivere un articolo per un blog.

La redazione di Alphabetcity Magazine ha notato il mio contenuto e deciso di creare un risorsa curata attorno alla mia infografica.

Rielaborando quanto ho detto io nella mia guida, hanno potuto creare velocemente un contenuto di qualità da condividere con i loro lettori!

Conclusione (E Approfondimenti)

Hai visto il potere della content curation?

Grazie alle tecniche di questo post non rimarrai più senza cose da dire (e creerai connessioni con altre persone importanti nel tuo settore).

Ora che hai una strategia di content curation, puoi passare al livello successivo.

Eccoti due guide:

Content Strategy di Successo - Scopri come creare una strategia completa di contenuti in 6 passi.

Calendario Editoriale - Il calendario editoriale ti aiuta a rimanere organizzato, pubblicare alle scadenze prefissate e a non perderti nessun contenuto per strada.

E per non perderti le guide future:

Newsletter di Contenuti Digitali - Una guida ogni settimana (o quasi) sul content marketing

10 Semplici Regole Per Creare Contenuti Di Valore

Creare contenuti di valore non è difficile, se sai come farlo. Scarica la guida e scopri 10 consigli pratici da applicare subito.

Scarica la guida gratuita