"Non sapevo creare contenuti di valore..."
Poi ho scaricato questa guida
Condividi

Content Design: 10 Strategie Per Creare Contenuti Di Successo

Di Matteo Gasparello

Se pensi che quello che scrivi sia l’unico fattore importante del content marketing, ti stai sbagliando di grosso…

C’è un fattore discriminante che fa decidere ai tuoi lettori se chiudere la pagina del tuo contenuto ancora prima di aver letto una sola riga.

Sto parlando del content design.

Cos’è il content design, mi domandi?

E’ la pratica di ottimizzare l’aspetto, il branding, la leggibilità e l’esperienza utente dei tuoi contenuti per massimizzare visitatori, iscritti e conversioni.

In altre parole, il design dei tuoi contenuti aumenta la tua credibilità.

Secondo Wordpress.com vengono pubblicati sulla loro piattaforma 70 milioni di nuovi post ogni mese (a questo dato dobbiamo aggiungere tutti i post pubblicati su tutte le altre piattaforme di blogging).

Ci sono tantissimi nuovi contenuti ogni giorno!

Quindi se vuoi che gli utenti del web si accorgano dei tuoi contenuti, devi puntare tutto sulla qualità, anche visuale, di quello che pubblichi.

Ecco cosa scoprirai in questa guida.

  1. La prima impressione conta: come impostare la cima della pagina
  2. Aumenta la credibilità dando spazio all’autore
  3. Includi un indice (ma che sia utile)
  4. Aumenta la leggibilità del testo
  5. Utilizza lo spazio bianco correttamente
  6. Usa un branding omogeneo
  7. Usa correttamente le intestazioni
  8. Inserisci le immagini giuste nei tuoi contenuti
  9. Inserisci i bottoni delle condivisioni
  10. Integra dei video

10 Semplici Regole Per Creare Contenuti Di Valore

Creare contenuti di valore non è difficile, se sai come farlo. Scarica la guida e scopri 10 consigli pratici da applicare subito.

Scarica la guida gratuita

La prima impressione conta: come impostare la cima della pagina

Se mi segui da un po’ sai già che su Contenuti Digitali curo tantissimo il design dei contenuti.

E la prima cosa sulla quale mi concentro è la cima della pagina.

Infatti voglio che la gente abbia una ottima impressione del mio contenuto... prima ancora di leggerlo!

Per questo devi semplicemente fare due cose:

  1. Scrivere il tuo titolo in grande in cima alla pagina;
  2. Inserire una immagine carina che accompagni il titolo.

Non c’è assolutamente altro da fare.

Non devi complicarti la vita o cercare di inventarti qualcosa di nuovo.

Scrivi un testo bello grande ed accompagnalo da una immagine, come faccio anche io per ogni mio contenuto:

Questa parte è il corrispettivo della copertina di un libro. Rendila d’impatto!

Aumenta la credibilità dando spazio all’autore

Che tu abbia un blog personale o un blog dove scrivono diverse persone, ti consiglio di inserire nome e foto dell’autore.

Probabilmente ti sarà già successo di aprire una pagina e domandarti “chi ha scritto ‘sta roba?”

Ed è normale.

Vogliamo sapere se ci possiamo fidare di quello che stiamo leggendo, e il nome e la foto dell’autore possono aiutarci a creare una connessione maggiore con il nostro lettore.

Io inserisco il mio nome subito sotto al titolo del mio contenuto.

Il Content Marketing Institute, invece, inserisce il nome dell’autore subito sopra al titolo.

Includi un indice (ma che sia utile)

Un indice è un altro elemento che permette al lettore di capire se il tuo contenuto può essere utile prima ancora di leggerlo.

Immaginati in libreria, dove stai cercando un libro su uno specifico argomento.

Cosa fai?

Prima guardi le copertine, poi apri il libro che hai scelto e… probabilmente guarderai l’indice.

Online succede la stessa cosa.

L’indice ti permette di avere un’anteprima veloce di quello che scoprirai se continui a leggere.

Di conseguenza, dopo l’introduzione, ti consiglio sempre di inserire un indice pieno di titoli descrittivi che dividono il tuo contenuto in parti facilmente digeribili e assimilabili.

Io lo faccio per ogni contenuto, sia in forma visuale come puoi vedere qui:

O tramite dei semplici link di testo come faccio in altri contenuti più brevi:

Aumenta la leggibilità del testo

Ovviamente cose come branding, esperienza utente, colori e immagini sono importantissime per il content design.

E le analizzeremo in dettaglio tra un attimo.

Ma voglio prima soffermarmi su un altro aspetto che è probabilmente anche più importante: la leggibilità del testo.

Dopotutto, i lettori vanno sul tuo blog per leggere i tuoi contenuti; e se il tuo contenuto è difficile da leggere, “Abbiamo un problema, Houston!”

Ho spiegato in dettaglio qui come ottimizzare il font del tuo sito, ma eccoti alcune delle cose più importanti da tenere a mente.

Come prima cosa un font leggibile è un font grande.

Usa un font tra i 16px ed i 20px.

Per Contenuti Digitali uso un font di 19px e la leggibilità è molto buona.

Una piccola parentesi.

Vuoi capire quale font stanno usando i siti che visiti?

Usa fount!

Devi solo aggiungerlo ai preferiti e cliccarci sopra ogni volta che vuoi usarlo.

Prendiamo Medium come esempio.

Sicuramente a Medium avranno speso molto tempo e denaro per ottimizzare il loro font, giusto?

Analizzandolo con Fount vediamo che il font dei loro contenuti è “Charter”, con una dimensione di ben 21px!

Un’altra cosa che puoi fare per migliorare la leggibilità dei tuoi contenuti è quella di includere elenchi puntati e numerati.

Le frasi brevi dell'elenco aiutano a comunicare meglio concetti difficili e danno un senso dei passaggi da seguire per ottenere il risultato spiegato.

Utilizza lo spazio bianco correttamente

Per rendere il tuo testo più leggibile puoi anche far leva sugli spazi vuoti.

Invece di mostrare un muro di testo enorme che non leggerà nessuno, come questo…

Prova ad includere più spazio bianco possibile attorno al tuo testo:

E a lasciare dei margini vuoti al lato del testo:

Usa un branding omogeneo

Non c’è niente di peggio per il design dei tuoi contenuti che un branding inconsistente.

Se vuoi che i tuoi contenuti si ricavino uno spazio nella mente dei tuoi lettori, devi fare in modo che lo stile delle immagini, i font e i colori siano sempre gli stessi.

Prova a pensare ad un contenuto in cui tutte le immagini sono diverse tra loro: hanno font diversi, colori diversi, dimensioni diverse… sembra un collage di screenshot preso da internet e non sembrerà molto professionale.

Se non lavori sul brand dei tuoi contenuti ti stai facendo del male da solo!

Cosa fare quindi?

Devi semplicemente definire un colore primario, un font ed uno stile per le tue immagini ed applicarlo dappertutto.

Ad esempio, su Contenuti Digitali faccio diverse cose per il mio branding.

Uso lo stesso font per il titolo…

Per le intestazioni…

Per le immagini personalizzate…

Avrai anche notato che uso lo stesso colore azzurrino nei bottoni, nei titoli e nelle immagini:

Questo colore fa parte del mio brand, e lo uso dappertutto.

Usa correttamente le intestazioni

Le intestazioni non sono altro che dei titoli che usano un font più grande del testo dei tuoi paragrafi.

Le puoi utilizzare per spezzare il testo ed introdurre nuovi concetti.

Una intestazione fatta bene non deve essere nulla di complicato: ti basta prendere il tuo font, ingrandirlo e aggiungere il grassetto.

Oppure se puoi lavorare con un designer puoi sbizzarrirti ed aggiungere sfondi ed immagini personalizzati, come faccio anche io per alcune delle mie guide più dettagliate.

Ovviamente non lavoro con un designer ogni volta che pubblico un contenuto.

Dopotutto, voglio pubblicare contenuti con regolarità e creare un design personalizzato costa sia tempo che denaro.

Però per alcune guide ne vale veramente la pena.

Inserisci le immagini giuste nei tuoi contenuti

Come abbiamo visto, un buon content design può essere ottimizzato grazie alla leggibilità del testo e ad un branding coerente.

Ma per aiutare il tuo contenuto ad emergere puoi anche fare leva sulle immagini.

Se usate nella maniera corretta, le immagini rendono il tuo contenuto più interessante.

Prendiamo come esempio una parte di un mio articolo:

Le immagini stanno aiutando il lettore a capire meglio i concetti che sto spiegando.

Avrei potuto inserire qualche stock foto?

Forse si, ma la stock foto non avrebbe aiutato a portare a casa il messaggio che voglio insegnare.

Ricorda che non devi per forza inserire screenshot.

Puoi tranquillamente creare tabelle, grafici o diagrammi che aiutano a spiegare in maniera visuale quello che stai raccontando.

Come puoi vedere da questa immagine, non ti serve creare un’opera d’arte, ma qualcosa di semplice e facile da capire.

Inserisci i bottoni delle condivisioni

Se vuoi fare in modo che i tuoi lettori condividano i tuoi contenuti sui social, devi rendere loro il lavoro più facile possibile.

Per questo motivo io ho inserito le icone dei social in un box che ti segue (da desktop) anche se stai scorrendo la pagina.

Volendo, puoi anche includerli all’inizio e alla fine del tuo contenuto, ma qualsiasi formato tu decida fai attenzione ad una cosa.

Includi massimo 3 bottoni social, non di più. 

Se dai troppa scelta nessuno ci cliccherà sopra. 

Limita le opzioni ed aumenterai le condivisioni!

Quindi pensa ai tuoi lettori ideali e domandati: quale social usano di solito?

Se sono tutti su Twitter, assicurati di inserire questo social tra i tuoi bottoni di condivisione.

Già che ci sei, se ti va, condividi pure questo post sul tuo social preferito così vedi come funzionano i bottoni :D 

Integra dei video

Come ultimo consiglio, ma non meno importante, prova ad integrare dei video nei tuoi contenuti.

Non devi per forza creare dei video appositamente per supportare i tuoi contenuti.

Puoi semplicemente includere altri video (tuoi o di altre persone) che trattano un argomento simile a quello del tuo post.

Ovviamente, se hai creato un video specifico sullo stesso argomento, assicurati di inserirlo nel mezzo del tuo contenuto, come ho fatto anche io:

Volendo, puoi anche integrare dei mini-video di pochi secondi che partono in automatico.

Visto che sono dinamici, possono attirare più l’attenzione di una immagine.

Questo ad esempio è un mini-video. Lo puoi vedere in azione alla fine del passo 2 di questa mia guida per creare un blog di successo.

Ricapitolando

In questa guida abbiamo visto come il content design può aiutarti a rendere il tuo contenuto più dinamico ed interessante per i tuoi lettori.

Abbiamo visto dei consigli pratici che puoi applicare (volendo) anche oggi, come la corretta impostazione della cima della pagina, o l’uso degli spazi vuoti.

Spero che questa guida ti sia piaciuta!

Se conosci qualcuno che potrebbe trovare utile quanto ho spiegato, ti consiglio di fargli un regalo e di girargli questa guida!

Farai un favore sia al tuo amico, che a me! ;)

E se ti va, fammi sapere con un commento quali di questi consigli applicherai per primo.

Alla prossima!

10 Semplici Regole Per Creare Contenuti Di Valore

Creare contenuti di valore non è difficile, se sai come farlo. Scarica la guida e scopri 10 consigli pratici da applicare subito.

Scarica la guida gratuita